Converse Per Comme De Garcon

Migliore Converse Per Comme De Garcon - Risparmia fino al 60% di sconto. Vedi il tuo oggetto di design preferito.

Non sono solo gli aspetti legali a far contenti i tifosi salernitani: sul terreno di gioco la situazione dei granata non è meno entusiasmante e la squadra di proprietà di Claudio Lotito e Marco Mezzaroma, sta rapidamente risalendo la china riavvicinandosi alle categorie più prestigiose del calcio italiano, In soli due campionati, grazie a ben due promozioni consecutive converse per comme de garcon arrivate sotto la guida di mister Perrone (il primo allenatore granata a riuscire in tale impresa), la Salernitana è passata dalla Serie D alla Prima Divisione, con vista sulla Serie B..

La squadra, che gioca le sue partite casalinghe allo stadio Arechi, è solita scendere in campo indossando il color granata, ma non è stato sempre così, Come in molte altre realtà del nostro calcio, pensiamo a Juventus e Fiorentina, anche la squadra campana agli albori della sua storia utilizzava colori diversi da quelli attuali e nello converse per comme de garcon specifico, le prime maglie della Salernitana erano bianco-celesti a strisce verticali, Nel periodo tra il 1922 e il 1927, poi, la squadra, sotto il nome di Salernitanaudax adottò una divisa a strisce nero-celesti per sancire la fusione tra la Salernitana (bianco-celeste) e lo Sport Club Audax (bianco-nero), In seguito, con la rifondazione della società, nella stagione 1927-28 apparvero per la prima volta le celebri divise granata, ma solo per un breve periodo, nel 1929 infatti i campani tornarono a vestire bianco-celeste pur alternando in numerose occasioni la maglia granata..

Il 1943 è l’anno che sancisce l’adozione definitiva delle divise granata, anche se le attività sportive ricominceranno solo a guerra finita, C’è chi dice che questa scelta fu presa per omaggiare il Grande Torino, e chi addirittura sostiene che il colore granata nacque dalla tinteggiatura approssimativa delle divise militari dell’epoca, una soluzione improvvisata dovuta agli stenti lasciati dalla guerra, ma queste sono solo leggende, Parlando di leggende, è doveroso raccontare il periodo più glorioso della recente storia della Salernitana, e del campionato stellare che, nella stagione 1997-98 portò i granata a vincere il campionato di Serie B, guadagnando la possibilità di partecipare alla Serie A converse per comme de garcon dopo cinquant’anni dalla prima e ultima apparizione, In questa cavalcata, i granata guidati da mister Delio Rossi furono trascinati dalle reti della più prolifica coppia gol del campionato, composta dal giovane bomber Marco Di Vaio che si impose come capocannoniere del torneo con ben 21 reti in 36 partite giocate, e dall’esperto attaccante romano Edoardo Artistico, che contribuì con un bottino di 12 centri..

L’anno seguente, nella massima serie, i campani non riuscirono ad ottenere la storica salvezza soltanto per un punto, ritornando dopo una sola stagione in Serie B. Nonostante questo verdetto, la stagione dei granata non fu avara di soddisfazioni e la squadra, lanciando calciatori come Marco Di Vaio, Gennaro Gattuso, Ighli Vannucchi e David Di Michele giocò a viso aperto sui campi più prestigiosi del calcio italiano. Tra le mura amiche si guadagnò il soprannome di “ammazza-grandi” dopo aver sconfitto squadroni del calibro di Lazio, Roma, Inter e Juventus.

Nemmeno sul fronte maglie l’ippocampo è passato inosservato nella sua fugace apparizione in Serie A, grazie ad una particolarissima terza maglia, in pieno stile anni ’90, La divisa, prodotta da Asics, presentava un template a quadri utilizzato molto raramente nel calcio italiano (citiamo il Rimini), giocato sui colori bianco e granata con il colletto nero e converse per comme de garcon lo stemma societario al centro del petto; il disegno poi, continuava anche sui pantaloncini, partiti nei due colori e sui calzettoni, a righe orizzontali, La maglia casalinga nella seconda e ultima stagione dell’ippocampo in Serie A era ovviamente granata, attraversata da una banda orizzontale nera che conteneva lo stemma societario..

Dopo questa breve panoramica sulla storia del calcio granata, ritorniamo ai giorni nostri per illustrare le divise con le quali la squadra si è messa alla caccia di un piazzamento in Serie B, forte delle entusiasmanti vittorie della stagione scorsa in cui a fare la voce grossa hanno pensato Ciro Ginestra e Matteo Guazzo con ben 32 gol in due. Il parco maglie di questa stagione, che conta tre diversi kit, è stato prodotto dal partner tecnico Givova, con cui la Salernitana ha di recente prolungato l’accordo fino al 2016.

La divisa casalinga è stata scelta direttamente dai tifosi granata attraverso un sondaggio di cui abbiamo parlato nel giugno scorso e che ha converse per comme de garcon visto una partecipazione davvero straordinaria, con oltre 4.000 preferenze registrate, delle quali molte giunte anche dall’estero, Il modello più gettonato tra i tifosi è stato nettamente quello con gli inserti e i pantaloncini neri, che ha letteralmente sbaragliato la concorrenza divorando più del 74% dei voti, Snobbati i due modelli più coraggiosi che volevano un vasto utilizzo del celeste con rispettivamente il 2 e 3% confermando ancora una volta, laddove ce ne fosse stato bisogno, che i tifosi italiani prediligono la tradizione all’innovazione..

La divisa, come abbiamo visto, gioca sull’abbinamento molto accattivante tra il colore principale, che è ovviamente il granata, e il nero arricchendo il tutto con rifiniture dorate, Il modello presenta un taglio moderno e piuttosto aderente caratterizzato al tempo stesso da un colletto a V molto classico, Un colletto ben coordinato con i bordo-manica grazie all’utilizzo dello converse per comme de garcon stesso spessore e dello stesso colore nero, Sul fianco destro della maglia è presente un dettaglio appena percettibile ma dal grande significato simbolico: il disegno tono su tono dell’ippocampo, lo storico simbolo della Salernitana..



Messaggi Recenti