Yeezy Boost 350 V2 Black

Migliore Yeezy Boost 350 V2 Black - Risparmia fino al 60% di sconto. Vedi il tuo oggetto di design preferito.

In Sintesi Mercurial Superfly IV Giocatori che la indossano: Cristiano Ronaldo, Alexis Sanchez, Romelu yeezy boost 350 v2 black Lukaku, Franck Ribery, Zlatan Ibrahimovic, Edu Vargas, Claudio Marchisio, Joel Campbell, Martin Caceres, Xerdan Shaqiri, Valbuena, Gervinho, Indicata per: Giocatori che vogliono unire velocità, controllo di palla, comfort ed una sensazione mai provata prima, Calzata stretta, ma che si lascia andare assolutamente ideali in ogni zona di campo, Perfette sia per attaccanti rapidi e dinamici che per controcampisti d’inserimento, assolutamente idonee anche per punte centrali o difensori brillanti, una vera garanzia..

Mercurial Vapor X Giocatori che la indossano: Eden Hazard, Dries Mertens, Arturo Vidal, Ivan Perisic, Jesus Navas, Pedro, Indicata per: Gli amanti Vapor storici, chi desidera avere uno scarpino leggero, yeezy boost 350 v2 black flessibile e allo stesso tempo robusto, Perfetto per giocatori rapidissimi, ali di fascia, seconde punte e terzini inesauribili..

Per il Venerdì Vintage di oggi, ci ricolleghiamo al ritorno di adidas dopo 14 anni sulle maglie del Feyenoord, andando a rivedere quella della stagione 1997-1998, Premetto che questo è uno dei casi in cui una maglia diventa oggetto di questa rubrica non per la sua bellezza o storicità, ma per la sua bruttezza, Più di qualcuno la ricorderà in quanto il Feyenoord incrociò il cammino della Juventus nella Champions League 1997-1998, Era la quinta partita del girone eliminatorio è finì 2-0 per gli olandesi con doppietta di Julio Cruz, sconfitta che mise a repentaglio il cammino yeezy boost 350 v2 black della Juventus, che passò il turno come una delle due migliori seconde dei sei gironi per via della miglior differenza reti nei confronti del Paris Saint-Germain..

Ma veniamo ai dettagli: inserire le tre strisce nelle maglie a strisce verticali o a quarti non è mai semplice e quasi sempre richiede inserti monocromatici sulle spalle, come nella maglia per il 2014-2015. Nel 1997 adidas invece “pensò bene” di risparmiare le maniche, inserendo il suo marchio distintivo in verticale, lungo il confine tra i settori bianco e rosso della maglia, ottenendo un effetto compenetrato tra i due colori: tre strisce bianche su rosso e viceversa. Da incubo anche lo sponsor, inserito in un maxi rettangolone bianco e quasi illeggibile per i non olandesi: S tad Rotterdam Verzekeringen, la più antica compagnia assicurativa dell’Europa continentale che, per fortuna del buon gusto, pochi anni dopo entrò a far parte del gruppo Fortis, al quale lasciò il posto sulla maglia. Unico dettaglio apprezzabile, la F bianca inserita nello strato interno nero del maxi scollo a V.

A pochi giorni dall’annuncio del proprio ritorno in Italia, Umbro consolida la sua presenza in Premier League con la presentazione della nuova maglia dell’Everton 2014-2015, Una piazza che in passato è già stata uno dei propri feudi e con cui è stato siglato un accordo quinquennale di sponsorizzazione, Si chiude dunque dopo un biennio la collaborazione con Nike, caratterizzata anche e soprattutto dall’utilizzo del tanto contestato nuovo logo del club, oggetto di aspre critiche dalla tifoseria, che, con una storica petizione on line, coronata da oltre 25.000 firme, si è espressa a yeezy boost 350 v2 black favore del ritorno del precedente stemma..

In un’operazione volta al riavvicinamento della tifoseria al club, Umbro e la società di Liverpool hanno dunque optato per un sostanziale ritorno alle origini, ripristinando in buona misura il vecchio logo, riportando al fianco della Prince Rupert’s Tower le due corone d’alloro ed il motto “ Nil Satis Nisi Optimum ” (Niente è sufficiente, se non il meglio). Da amanti delle tradizioni e del football romantico, non possiamo che accogliere con piacere la presentazione del kit home 2014-2015 dei Toffees, sul quale, finalmente, è tornato a campeggiare in bella mostra il tradizionale stemma dei Blues.

Al primo impatto, il kit home proposto da Umbro per la prossima stagione è caratterizzato da un ritorno ad una tonalità di blu royal assai più scura di quella proposta dal precedente sponsor tecnico, effetto visivo fornito da una texture di fitte righe orizzontali blu navy che solcano yeezy boost 350 v2 black l’intera maglia, La colorazione blu navy dei dettagli della home shirt, quali il colletto alla coreana ed altre sottili fasce di tessuto che corrono lungo i fianchi, sostituisce il tanto controverso eccessivo ricorso al bianco nel kit utilizzato nella passata stagione, bianco che tuttavia viene mantenuto per delineare i loghi, compreso quello del main sponsor, nonché per il lettering Umbro, elemento di lieve ridondanza riportato su entrambe le maniche..

Per i pantaloncini è stato scelto, nel solco della tradizione, il ricorso al bianco, su cui spiccano i dettagli blu navy, stessa tinta che è stata utilizzata per la realizzazione dei calzettoni, In contemporanea con il lancio del kit home (per altro già disponibile nello store on line del club), è stato presentato anche la divisa che vestirà il portiere Tim Howard nei match giocati al Goodison Park: un kit giallo acceso, che ricalca la semplicità e pulizia del kit dei giocatori yeezy boost 350 v2 black di movimento, nel quale però il colletto alla coreana è stato sostituito con un più funzionale girocollo..



Messaggi Recenti